Australia, il ciclone Pam devasta l’arcipelago di Vanuatu

Si temono “decine di vittime” nell’arcipelago di Vanuatu, nel Pacifico, devastato dal ciclone Pam. Le agenzie dell’Onu stimano si tratti di uno dei disastri peggiori nella storia del Pacifico.A 1.750 chilometri a est dell’Australia Ciclone

devasta l’arcipelago Vanuatu, almeno 8 morti. Croce Rossa: “Distruzione incredibile” Si temono “decine di vittime” nell’arcipelago di Vanuatu, nel Pacifico, devastato dal ciclone Pam. Le agenzie dell’Onu stimano si tratti di uno dei disastri peggiori nella storia del Pacifico 14 marzo 2015È di almeno otto morti e 20 feriti il bilancio del passaggio del super ciclone Pam sull’arcipelago di Vanuatu, 1.750 chilometri ad est dell’Australia. Lo ha reso noto l’Ufficio nazionale per i disastri. Il ciclone Pam Il ciclone Pam, catalogato come tempesta tropicale di categoria cinque e uno dei più violenti mai registrati nell’emisfero sud, ha portato inondazioni e venti fino a 250 chilometri orari che hanno spazzato via interi villaggi. Tutte le comunicazioni sono isolate e manca la corrente per i 266mila abitanti di Vanuatu. “Distruzione incredibile” La Croce Rossa australiana ha parlato di “distruzione incredibile” nella capitale, Port Vila, sull’isola di Efete, e ha avvertito che le necessità umanitarie saranno “enormi”. L’Unicef ha detto in un comunicato che “potrebbe essere una delle peggiori catastrofi naturali nella storia del Pacifico”. Scarse le informazioni a causa dell’interruzione delle linee di comunicazione. – See more at: http://ift.tt/18JHS5H

http://ift.tt/1G2eoeE

via TERRA REAL TIME http://ift.tt/1EKqXhf

Annunci

COMMENTA

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...