Come portare la spiritualità in politica?

La ricetta di Carotenuto

“Non esiste nessun male che non serva per arrivare al bene”: Fausto Carotenuto, esperto di politica e strategie mondiali ma anche scrittore e comunicatore di tematiche spirituali, non ha dubbi. Sì, è vero: ci sono guerre, violenza, terrorismo, povertà, fame, malattie.

C’è la crisi economica che colpisce tutti. Tutto, tutto quel che viene da certi poteri organizzati, siano essi culturali, scientifici, religiosi o anche in molta arte o nell’agricoltura è fatto per “avvelenarci”, su un qualche piano. Ma questa, in realtà, è anche la nostra grande opportunità di evoluzione, di autentico cambiamento: su questo assunto si sviluppa il libro “Il mistero della situazione internazionale” ovvero “come portare la spiritualità in politica”, scritto da Carotenuto per Uno Editori (248 pagine, 16,90 euro).
Lo scenario che viviamo è desolante e talvolta orribile, sembra senza senso perchè la nostra visione è sostanzialmente limitata dal materialismo; non ci rendiamo conto che tutto è collegato e che quello che ci viene mostrato è solo una parte della realtà. 
“Basta guardarsi intorno per realizzare che questi sono anche i tempi fantastici di un “risveglio” delle coscienze – spiega l’autore -. Per la prima volta, nella storia dell’umanità, un terzo della popolazione guarda al mondo, alla sua vita, alle cose che ci circondano con occhio diverso, nuovo: la decrescita, l’agricoltura biologica, l’etica, il rispetto per gli animali, la condivisione, le comunità, la solidarietà, le medicine alternative, la spiritualità, la partecipazione sociale” …

Fatta la premessa, si entra nei dettagli del quadro internazionale: chi guida veramente i governi, le grandi organizzazioni; le cause nascoste della crisi economica. Non è la solita lettura: l’analisi non si ferma alle più o meno note dinamiche materiali, ai fatti più o meno noti. Perché il livello vero, davvero importante dei giochi italiani ma anche mondiali non è tanto quello apparente, visibile, dei nomi, delle grandi famiglie, delle multinazionali ma si svolge essenzialmente su un altro piano: spirituale.

Così, in una lettura che pagina dopo pagina si fa appassionata, ci si trova immersi, con aneddoti e curiosità, nella conoscenza di cosa concretamente significa, ai giorni nostri, la lotta epica tra Bene e Male. Tra “piramidi oscure” di potere e “armate bianche”: da una parte chi cerca di ostacolare in tutti i modi quella che Carotenuto definisce “l’operazione risvegli” (delle coscienze), dall’altra chi invece la sostiene e veglia affinché tutto proceda per il meglio, per la nostra evoluzione, individuale e come specie. “Per questo non dobbiamo temere: il livello di “male” che siamo chiamati a vivere è, come nelle ricette di cucina, qb, quel quanto-basta (e nulla di più) che ci spinge – come reazione – a muoverci verso il bene, l’amore, verso il senso profondo delle cose e le scelte che non sacrificano nessuno, fatte nel rispetto e nel bene di tutti (perché il fine non giustifica mai i mezzi)”.

(nella foto: Fausto Carotenuto)

Allora tutto riprende un senso che ci coinvolge attivamente nelle nostre scelte, quotidiane, di verità e autenticità, di presa di responsabilità e di crescita nella consapevolezza.

Un’unica avvertenza, di fondo: combattere le forze oscure non serve. Odiarle tanto meno, perché si dà sostegno alle energie che le nutrono. Meglio conoscerle (sapere come agiscono), riconoscerle (perché sono abili a nascondersi, a confondere le carte, a manipolare, a deviare) ma poi, in qualche modo, non dar loro troppa importanza. E, soprattutto, lavorare su di sé e costruire, dalle basi, un mondo, una realtà alternativa di partecipazione. Reti di persone, di attività costruite sulla base di modelli nuovi, di condivisione e rispetto per tutti: l’avvincente sfida di questi straordinari tempi. Da non perdere (né la sfida, né… il libro).
www.b-hop.it

Anteprima del libro

“Certo, a guardarsi intorno, a leggere i giornali, a sentire la radio e la televisione la situazione internazionale appare veramente terribile e oscura.

Il mondo è costellato di crisi, di guerre e di zone di tensione, in tutti i continenti. L’economia, la finanza e i mass media sono nelle mani di pochi gruppi che stanno predando i popoli e cercando di uniformare il mondo su poche linee guida, su poche idee preconfezionate e su pochi prodotti, predisposti per alimentare e soddisfare le pulsioni più superficiali e per narcotizzare masse sempre più vaste.

La fame, la violenza e le malattie avanzano nel mondo povero, mentre in quello cosiddetto “sviluppato” ciò che dilaga rapidamente è l’infelicità, la depressione, gli attacchi di panico, le nuove malattie del sistema immunitario.

E se questa realtà così brutta non fosse “tutta” la realtà? E se ci fosse una faccia positiva della medaglia – più difficile da vedere – e che magari può finalmente dare un senso a quello che non comprendiamo?

Proviamo a immaginare che tutta questa serie di eventi drammatici non sia altro che uno spettacolo virtuale montato nel mondo e nelle nostre vite per un qualche motivo. una qualche misteriosa rappresentazione, nella quale noi siamo entrati nascendo proprio in questa epoca così strana e terribile, ma che per altri versi è bella, eccitante e stimolante.

Un grande e complesso spettacolo nel quale è difficilissimo distinguere il vero dal falso, quello che conta da quello che è solo una cortina fumogena, quello che è da ciò che appare.
Forse la situazione internazionale, per come ci viene mostrata, non è altro che questo:
un gioco di specchi

Sarebbe bello sapere come stanno veramente le cose, e arrivare a scoprire che la realtà non solo non è così orribile come appare, ma che, una volta che l’abbiamo compresa, ci fornisce anche gli strumenti per modificare positivamente quello che ci circonda. Per intervenire nella sceneggiatura, nella regia e nell’azione scenica.

Forse quello che manca alla nostra cultura per vedere come stanno le cose sono gli occhiali giusti.
Quelli che abbiamo ora sul naso, e che vedono tutto ciò che avviene come casuale e insensato, sono fortemente difettosi.

A noi servono delle lenti speciali, delle lenti particolari, più sofisticate, capaci di vedere il senso vero e profondo delle cose, degli avvenimenti, della vita delle persone, dei piaceri e dei dolori.
Per cambiare la nostra vita e il mondo occorre molto probabilmente un nuovo modo di vedere la realtà. è ormai evidente che quello che stiamo adoperando ora non ci porta da nessuna parte.
Ci fa brancolare nel buio. E ci sono forze che approfittano tutti i giorni di questa nostra cecità. sia nel nostro intimo che nel mondo.

In questo libro capiremo cosa manca al nostro modo attuale di considerare la realtà che ci circonda.

Scopriremo che persino le parti in gioco sulla scena internazionale non sono tanto, e solo, quelle apparenti – gruppi politici, economici, finanziari, militari – ma soprattutto forze che hanno a che fare con quello che conta di più per l’uomo:
l’interiorità

Forze, energie, esseri il cui vero terreno di confronto non sono le borse, le banche, le industrie, i palazzi governativi, i campi petroliferi o i campi di battaglia, ma è la psiche, l’anima degli individui e quella dell’umanità nel suo insieme.

Quello che sta avvenendo nella nostra epoca è UN’ACCELERAZIONE FORTEMENTE POSITIVA di grande importanza per l’umanità.

No, non sono uscito fuori di senno per dire una cosa del genere. Il fatto è che questa realtà enormemente positiva ci viene accuratamente nascosta.

Cercheremo di raccontare la sceneggiatura di questa grande manipolazione, di rivelarne gli attori, consci e inconsci, gli obiettivi, i mezzi, i trucchi, le trappole, le strategie, ma soprattutto di evidenziare quello che di fortemente positivo sta succedendo ovunque nell’umanità e di descrivere le potenti e segrete “armi bianche” che abbiamo a disposizione.

Finalmente rifletteremo e capiremo quello che siamo venuti a fare qui,
esattamente nel posto dove ognuno di noi è ora,
proprio in questi anni terribili e meravigliosi!”
www.macrolibrarsi.it

Intervista all’autore:


Perché scrivere un libro sulla situazione internazionale? Non ce ne sono già a sufficienza?
Ce ne sono moltissimi, ma non se ne trovano che uniscano una profonda e libera visione spirituale a conoscenze ed esperienze professionali vaste e del tutto insolite.

E questo è un vantaggio?
Certamente: così come per comprendere una vita individuale é necessario afferrare il senso spirituale dell’esistenza, altrettanto vale per i fenomeni sociali. Non si capisce nulla del senso della situazione internazionale o anche di quella italiana se non se ne afferrano i presupposti e le vicende dal punto di vista spirituale.

Ci faccia un esempio.
In genere si pensa che il campo di battaglia dei vari poteri mondiali siano nazioni, territori, banche, multinazionali, risorse, il denaro… Ma non é così: il vero terreno di scontro tra le varie piramidi oscure é la coscienza umana, la nostra interioritá. Poteri oscuri lottano per frenare e ostacolare la crescita delle coscienze, il grande risveglio in atto da alcuni decenni, ed ora in piena accelerazione. E lo fanno con crisi economiche, guerre, forme pensiero, attacchi elettromagnetici, chimici, alimentari, farmacologici, sentimenti negativi, ecc.. Ma soprattutto nascondendo in tutti i modi il più grande fenomeno della storia umana, ora in pieno sviluppo: il risveglio delle coscienze, per la prima volta a livelli di massa, sia pure non ancora di maggioranze. Tutta la grande politica mondiale e quelle nazionali, compreso il conflitto mondiale occidente-islam e le tendenze ad un europeismo malato e ad un mondialismo accelerato, rientrano in questa strategia di ostacolo alla nostra evoluzione.

Ma chi si occupa di concepire ed eseguire strategie anticoscienza così vaste?Alcune organizzazioni trasnazionali oscure, in competizione tra di loro. Non esiste una sola piramide del Male. Nel libro ne riveliamo la composizione ed il funzionamento. Ma naturalmente parliamo diffusamente anche della grande piramide bianca delle forze positive, che mantiene saldamente l’iniziativa anche in questa epoca apparentemente negativa.

“Apparentemente” negativa?
Sí, questo é uno dei segreti più importanti svelati da questo libro: le cose stanno andando bene, siamo in un momento travagliato ma bellissimo della storia e dell’evoluzione umana. E tutto procede molto bene: di questo occorre prendere consapevolezza conoscendo meglio ed in modo più profondo i temi della situazione internazionale. Altrimenti si rimane vittime della visione catastrofista debilitante indotta dalle piramidi oscure anticoscienza.

Da dove ha tratto le conoscenze necessarie per scrivere questo testo?Da tanti anni di avventurose esperienze professionali come analista politico e intelligence per governi e strutture multilaterali, e poi da una serie di attivitá politiche e di affari in vari paesi del mondo. Spesso a contatto ravvicinato ed in scontro diretto con forti poteri oscuri. Ed infine da una intensa e libera ricerca spirituale, che ha fornito lo strumento per una più autentica comprensione delle vicende nazionali ed internazionali.

from La Crepa nel muro http://ift.tt/1EhxfSg
via IFTTT

Annunci

COMMENTA

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...